Il Centro Don Orione, in Redona, ridente quartiere nella zona nord-est della città di Bergamo, incastonato nel Parco dei Colli, sorge su un’area di circa 10.000 metri quadrati, con altrettanti metri quadrati di giardini e aree all’aperto si sviluppa su tre piani, ha camere spaziose, grandi vetrate e corridoi luminosi.
Si tratta di una struttura a pianta quadrata ideata dall’architetto Pippo Traversi e realizzata in soli due anni, dal 1986 al 1987, inaugurata il 17 aprile 1988, ed intitolata al Comm. Tito Legrenzi la cui consorte, Signora Fanny Maironi da Ponte interpretando l’anima cristiana e i desideri di bene del marito, da anni ammalato, ha voluto realizzare in sua memoria a bene di anziani e ammalati.
La scelta di affidare la conduzione dell’opera alla Congregazione di Don Orione è dovuta alla sincera devozione che la mamma del Commendatore ha sempre riservato a Don Orione pregandolo e conservando con venerazione la sua immagine sul comodino ma soprattutto ammirando le sue numerose opere realizzate per i bisognosi. Sarà Don Guido Borchini, direttore della casa di riposo di Fumo di Corvino S. Quirico (Pavia), il loro primo interlocutore sulle possibili intese di collaborazione, perché una persona di loro fiducia si trovava da anni ospite in quella istituzione orionina.
Ad occuparsi della realizzazione è stata la Provincia Religiosa di San Marziano con sede in Milano.

Partita come Casa di Riposo con 160 posti letto autorizzati dall’allora USSL n.29, è evoluta negli anni in un complesso socio-assistenziale complesso, che ha visto l’ampliamento della struttura stessa nel 1990 che ha portato all’attuale assetto costituito da 222 posti letto di RSA, 60 posti letto di Riabilitazione (ora in via di passaggio verso le Cure Intermedie) e 24 posti letto di persone in stato vegetativo persistente.
Nel 2003 venne autorizzato il Servizio di Medicina dello Sport e di Assistenza Domiciliare Integrata e l’anno successivo avviene l’accreditamento regionale del poliambulatorio. Nuove specialità mediche da aggiungere a quelle tipicamente rivolte all’anziano creavano il presupposto per un servizio completo e integrato di assistenza ai bisogni del cittadino.

Il Centro Don Orione, è facile da raggiungere perché già all’uscita dell’autostrada è possibile vedere in evidenza la segnaletica, che accompagnerà l’automobilista fino alla meta, in via Don Luigi Orione, 6.
Un servizio di autobus urbano (linea 2) con corse assai frequenti, ogni 10’, assicura inoltre il collegamento da e per l’Azienda Ospedaliera “Papa Giovanni XXIII”.

Numero per Emergenze